Come si cura la depressione

Sindrome metabolica e disturbi psichici
20 gennaio 2016
Intervento tv – Depressione nell’anziano
20 gennaio 2016

Come si cura la depressione

La depressione è una malattia molto frequente e secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2020 sarà, tra le malattie mentali, la più diffusa al mondo ed in generale la seconda malattia più diffusa dopo le patologie cardiovascolari.

Ma che cos’è la depressione? La depressione è caratterizzata una da deflessione del tono dell’umore che si accompagna ad aaltri sintomi come ad esempio la perdita di piacere e interesse nello svolgimento delle attività quotidiane e ricreative (abulia), la difficoltà di concentrazione, l’insonnia, la perdita dell’appetito, ecc. Sono proprio tutti questi sintomi, che fanno si che la depressione sia diversa dalla tristezza, e che sia considerata un vero e proprio disturbo dell’umore.

Essa può insorgere del tutto spontaneamente (cioè può non essere preceduta da alcun evento spiacevole), mentre in altri casi può manifestarsi in seguito ad un evento scatenante, ma la reazione della persona appare sproporzionata, per intensità e/o durata, rispetto all’evento.

Le cause che portano alla depressione, ad oggi, non sono ancora state chiarite. Vi sono diverse correnti di pensiero a riguardo, ma i dati attualmente disponibili fanno pensare che l’insorgere di questa malattia sia legato ad una combinazione di fattori genetici, ambientali e psicologici.

Al di là delle cause che la provocano, molto spesso difficili da identificare, è molto importante riconoscere questo disturbo il prima possibile, dal momento che può portare ad una grave compromissione nella vita di chi ne soffre, che non riesce più a lavorare o a studiare, a mantenere relazioni sociali e affettive, o a provare piacere e interesse in alcuna attività. In questo modo si può intraprendere una terapia efficace, sia essa farmacologica e/o psicologica, che molto spesso porta a una completa remissione del quadro clinico.

Per quanto riguarda la terapia farmacologica gli antidepressivi svolgono un ruolo centrale nella cura della depressione. Esistono varie classi di antidepressivi, ma quelli più noti ed utilizzati, sono gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI). E’ opportuno ricordare che ogni antidepressivo ha una sua specificità ed unicità ed è quindi molto importante che la terapia venga prescritta e controllata da uno specialista che possa indicare il farmaco più adatto, monitorando anche il dosaggio e la comparsa di eventuali effetti collaterali.

Molto spesso, proprio per il fatto che la depressione può insorgere per una concausa di eventi biologici e psicologici, accanto alla terapia farmacologica (o al posto di questa, a seconda dei casi) può essere indicato effettuare un percorso psicoterapico (vedi psicoterapeuta esperto nella cura della depressione) che possa aiutare chi soffre di questo disturbo ad affrontarlo nella sua globalità, per evitare il rischio di eventuali ricadute.

* Se vuoi saperne di più sugli attacchi di panico – i sintomi – come si curano – clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 2 =